DONA IL TUO 5x1000 A FONDAZIONE DOPPIA DIFESA ONLUS
C.F. 97460840156

Milano/Roma, aprile 2015 - “Nel 2014, le donne uccise per mano di un uomo sono state 152: una ogni due giorni e mezzo. E anche la celebrazione dell’8 marzo di quest’anno è stata funestata da un femminicidio,” annunciano Giulia Bongiorno e Michelle Hunziker.
La violenza sulle donne continua a essere un problema allarmante. Nonostante di recente sia stata rafforzata la protezione offerta a livello di Unione europea alle vittime di stalking o di altre violenze, e nonostante sia trascorso più di un anno dall’entrata in vigore della legge italiana per il contrasto della violenza di genere, la situazione è rimasta pressoché immutata. Anzi: uno studio condotto per buona parte del 2014 da Vox-Osservatorio italiano sui diritti – in collaborazione con tre Università italiane – ha dimostrato quanto siano diffusi atteggiamenti fortemente intolleranti verso il genere femminile.
Nel gennaio 2015 è stata infatti presentata la prima mappa dell’intolleranza in Italia, raccogliendo e geolocalizzando oltre due milioni di tweet – ovvero, messaggi circolanti sul social network Twitter – che contengono le cosiddette “parole dell’odio”. Ne è emerso un dato sconcertante: il bersaglio preferito dei “tweet dell’odio” sono le donne.
Se tantissimi uomini insultano le donne è perché in Italia manca ancora un’efficace educazione all’uguaglianza e alla diversità, al rispetto reciproco e alla complementarietà: diseguaglianza e discriminazione sono profondamente radicate nella vita quotidiana. Inoltre, la proliferazione di messaggi offensivi finisce per diventare incitamento al dileggio e all’odio: dalla violenza verbale a quella fisica, il passo è molto breve.
Ecco allora che ritorna come primaria e fondamentale la prevenzione della violenza, attraverso una capillare attività di sensibilizzazione per aiutare a diffondere una nuova mentalità. L’impegno portato avanti da Doppia Difesa è anche questo, unitamente a un’instancabile attività di consulenza e assistenza psicologica e legale alle vittime. Per continuare, abbiamo bisogno anche del sostegno proveniente dalle donazioni del 5x1000. Vi invitiamo anche quest’anno a donare il vostro 5x1000 a Fondazione Doppia Difesa Onlus: basta firmare e indicare il codice fiscale della Fondazione (97460840156) nel riquadro dei modelli di dichiarazione riferito al sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale.
Grazie a tutti quelli che compiranno questo semplicissimo gesto di solidarietà”.

inFocus
read more...

UN'ALTRA STORIA

Tre spot e un cortometraggio con un'idea diversa stile sit-com su un tema delicato come la violenza sulle donne, ma con l'intento di diffondere un messaggio positivo. Tre mini storie dove l'apparente violenza di un uomo ai danni di una donna si trasforma inaspettatamente in un gioco delle parti all'interno del quotidiano rapporto di coppia. L'obiettivo finale diventa quello di far emergere una figura di uomo che rappresenti un esempio.




Ecco la nuova proposta di Giulia Bongiorno e Michelle Hunziker:

STIPENDIO ANTIVIOLENZA PER IL LAVORO CASALINGO

Leggi la proposta "Stipendio antiviolenza" che trovi nell’Area legale/Proposte di legge e inviaci i tuoi suggerimenti per completarla a questo indirizzo di posta elettronica: proposta@doppiadifesa.it.


Il 10 ottobre è in libreria Con la scusa dell’amore.

In questo libro – scritto a partire dalle nostre storie personali, e passando per quelle di alcune delle vittime che abbiamo assistito attraverso Doppia Difesa – tocchiamo diversi aspetti della discriminazione, dell’abuso e della violenza sulle donne: qual è la situazione oggi in Italia, quali sono le radici del problema, cosa è stato fatto e cosa ancora si dovrebbe fare.
A proposito di questa realtà per troppo tempo ignorata, vorremmo anche lanciare un messaggio positivo: tutti possiamo e dobbiamo essere artefici, con i nostri comportamenti – in famiglia, a scuola, sul lavoro – di un grande cambiamento che la legge ha il compito di accompagnare.
I nostri diritti d’autore sono devoluti interamente a Doppia Difesa e serviranno per finanziare le attività della fondazione.

Giulia Bongiorno e Michelle Hunziker

Con la scusa dell'amore


Doppia Difesa nasce da un incontro casuale fra due donne, Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno, che non potrebbero essere più diverse per storia personale, attività, provenienza. Scoprono invece, quasi subito, di avere in comune molti tratti caratteriali: una incontenibile voglia di fare, un entusiasmo contagioso, una tenacia ferrea.
Date queste premesse, era naturale che si stabilisse un rapporto di amicizia e di stima. Giulia e Michelle parlano, scambiano idee, opinioni, e da queste conversazioni emerge che entrambe hanno lo stesso sogno nel cassetto: aiutare tutti coloro che hanno subito sul lavoro o fra le pareti domestiche discriminazioni, violenze e abusi ma non hanno il coraggio, o le capacità, di intraprendere un percorso di denuncia. Giulia e Michelle capiscono che, insieme, possono svolgere un’attività di sostegno e assistenza attraverso un percorso non convenzionale; possono, forti della notorietà e della credibilità acquisite negli anni, usare la loro immagine per sensibilizzare l’opinione pubblica e portare alla ribalta le problematiche che spesso queste donne-vittime si trovano ad affrontare da sole, in un clima di isolamento ideologico e sociale. Comprendono insomma l’importanza di accendere i riflettori su quelle migliaia di casi che, nel silenzio e nell’indifferenza generali, crescono sino a diventare una vera e propria emergenza sociale.
Ecco come è nato il desiderio di dar vita alla Fondazione Doppia Difesa, la cui prima finalità è quella di aiutare le vittime a uscire dal silenzio.

read more...


5x1000
La tua storia
Dona