Gli uffici della Fondazione Doppia Difesa chiuderanno lunedì 28 luglio e riapriranno lunedì 1 settembre. Continueremo a ricevere le vostre mail e vi contatteremo non appena possibile alla riapertura degli uffici.
Grazie.


Ecco la nuova proposta di Giulia Bongiorno e Michelle Hunziker:

STIPENDIO ANTIVIOLENZA PER IL LAVORO CASALINGO

Leggi la proposta "Stipendio antiviolenza" che trovi nell’Area legale/Proposte di legge e inviaci i tuoi suggerimenti per completarla a questo indirizzo di posta elettronica: proposta@doppiadifesa.it.


DONA IL TUO 5x1000 A FONDAZIONE DOPPIA DIFESA ONLUS
C.F. 97460840156

Milano/Roma, aprile 2014 - “Dall’inizio del 2014 sono già più di 10, in Italia, le vittime di femminicidio; in concomitanza con la celebrazione dell’8 marzo, in meno di 48 ore tre donne sono state uccise. Nel 2013 ne sono state uccise 177,” annunciano Giulia Bongiorno e Michelle Hunziker. “Nonostante la legge di recente approvata, la violenza contro le donne rimane un fenomeno di proporzioni spaventose. Presentata come risolutiva, la nuova legge non ha cambiato la situazione di una virgola. Il punto è che, come abbiamo sempre sostenuto, la violenza bisogna innanzitutto prevenirla. E il modo più efficace di prevenire è combattere contro la discriminazione: in famiglia, a scuola, sul lavoro. Ultimamente, una ricerca dell’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali ha fatto emergere altri dati sconcertarti: in Europa, 62 milioni di donne (più o meno il 33 per cento della popolazione femminile) hanno subìto violenza. La media dell’Italia è allineata con quella di Bulgaria, Ungheria, Irlanda e Grecia. È indispensabile maggiore incisività alle azioni di prevenzione e di contrasto alla violenza di genere, ovvero renderla sempre meno accettabile socialmente, anche intervenendo su stereotipi, linguaggio, educazione. Bisogna agire, e bisogna agire rapidamente. In che modo? Da una parte, con una costante attività di sensibilizzazione generale; dall’altra con un’attività mirata di consulenza e assistenza psicologica e legale alle vittime, che devono essere aiutate a riconoscere e a denunciare quanto subiscono. È importante, inoltre, trasmettere fiducia e ricordare che tante donne sono riuscite a reagire e a conquistarsi un futuro diverso. Le richieste di aiuto sono sempre più numerose e per portare avanti le nostre attività abbiamo bisogno di sostegno: negli anni passati le donazioni del 5x1000 sono state fondamentali. Vi invitiamo a donare anche quest’anno il vostro 5x1000 a Fondazione Doppia Difesa Onlus: a voi non costa nulla e per noi significa moltissimo. È sufficiente firmare e indicare il codice fiscale della Fondazione (97460840156) nel riquadro dei modelli di dichiarazione riferito al sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale. Ringraziamo sin da ora tutti coloro che nei prossimi mesi vorranno aiutarci.”

read more...

Il 10 ottobre è in libreria Con la scusa dell’amore.

In questo libro – scritto a partire dalle nostre storie personali, e passando per quelle di alcune delle vittime che abbiamo assistito attraverso Doppia Difesa – tocchiamo diversi aspetti della discriminazione, dell’abuso e della violenza sulle donne: qual è la situazione oggi in Italia, quali sono le radici del problema, cosa è stato fatto e cosa ancora si dovrebbe fare.
A proposito di questa realtà per troppo tempo ignorata, vorremmo anche lanciare un messaggio positivo: tutti possiamo e dobbiamo essere artefici, con i nostri comportamenti – in famiglia, a scuola, sul lavoro – di un grande cambiamento che la legge ha il compito di accompagnare.
I nostri diritti d’autore sono devoluti interamente a Doppia Difesa e serviranno per finanziare le attività della fondazione.

Giulia Bongiorno e Michelle Hunziker

inFocus Con la scusa dell'amore


Doppia Difesa nasce da un incontro casuale fra due donne, Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno, che non potrebbero essere più diverse per storia personale, attività, provenienza. Scoprono invece, quasi subito, di avere in comune molti tratti caratteriali: una incontenibile voglia di fare, un entusiasmo contagioso, una tenacia ferrea.
Date queste premesse, era naturale che si stabilisse un rapporto di amicizia e di stima. Giulia e Michelle parlano, scambiano idee, opinioni, e da queste conversazioni emerge che entrambe hanno lo stesso sogno nel cassetto: aiutare tutti coloro che hanno subito sul lavoro o fra le pareti domestiche discriminazioni, violenze e abusi ma non hanno il coraggio, o le capacità, di intraprendere un percorso di denuncia. Giulia e Michelle capiscono che, insieme, possono svolgere un’attività di sostegno e assistenza attraverso un percorso non convenzionale; possono, forti della notorietà e della credibilità acquisite negli anni, usare la loro immagine per sensibilizzare l’opinione pubblica e portare alla ribalta le problematiche che spesso queste donne-vittime si trovano ad affrontare da sole, in un clima di isolamento ideologico e sociale. Comprendono insomma l’importanza di accendere i riflettori su quelle migliaia di casi che, nel silenzio e nell’indifferenza generali, crescono sino a diventare una vera e propria emergenza sociale.
Ecco come è nato il desiderio di dar vita alla Fondazione Doppia Difesa, la cui prima finalità è quella di aiutare le vittime a uscire dal silenzio.

read more...


5x1000
La tua storia
Un Sorriso per Vale