Comunicati stampa



“LA TUA VITA NON È UN GIOCO”

Il 29 e 30 ottobre 2016 su tutti i campi della Serie A TIM campagna solidale di Fondazione Doppia Difesa Onlus:
sensibilizzazione, sostegno e tutela per prevenire e combattere la violenza contro le donne
DONA ANCHE TU AL 45511

Grazie alla collaborazione con Lega Serie A e Infront Sports & Media, il prossimo 29 e 30 ottobre 2016 è possibile aiutare Fondazione Doppia Difesa Onlus – che offre sostegno e tutela alle donne vittime di violenza – partecipando alla campagna di raccolta fondi visibile su tutti i campi di Serie A TIM tramite Numero Solidale: basta inviare un sms solidale al numero 45511 da tutti i cellulari TIM, Vodafone, WIND o chiamare lo stesso numero 45511 da rete fissa TIM, Infostrada, Vodafone.

Leggi il comunicato stampa completo

Leggi la rassegna stampa del 28 ottobre 2016



STOP AL FEMMINICIDIO

Rispettiamo la libertà e il diritto di essere donne
Dal 1° al 20 ottobre 2016, campagna solidale di Fondazione Doppia Difesa Onlus:
sensibilizzazione, sostegno e tutela per prevenire e combattere la violenza.
DONA ANCHE TU AL 45519

Dal 1° al 20 ottobre 2016 è possibile aiutare Fondazione Doppia Difesa Onlus – che offre sostegno
e tutela alle vittime di violenza – partecipando alla campagna di raccolta fondi tramite Numero
Solidale: basta inviare un sms solidale al numero 45519 da tutti i cellulari TIM, Vodafone, WIND,
3 e Tiscali, o chiamare lo stesso numero 45519 da rete fissa TIM, Infostrada, Fastweb, Vodafone,
Tiscali, TWT.
Le donazioni – del valore di 2 € per ciascun sms inviato da cellulari, di 2 o 5 € per ciascuna
chiamata da rete fissa TIM, Infostrada, Fastweb, Tiscali e TWT, di 5 € per ciascuna chiamata da
rete fissa Vodafone – saranno impiegate per sostenere le attività progettuali della Fondazione:
consulenza e assistenza legale e psicologica alle vittime di violenza, sensibilizzazione dell’opinione
pubblica.

Leggi il comunicato stampa completo



ANCORA UN’ALTRA STORIA




UN’ALTRA STORIA


Tre spot e un cortometraggio con un’idea diversa stile sit-com su un tema delicato come la violenza sulle donne, ma con l’intento di diffondere un messaggio positivo.
Tre mini storie dove l’apparente violenza di un uomo ai danni di una donna si trasforma inaspettatamente in un gioco delle parti all’interno del quotidiano rapporto di coppia. L’obiettivo finale diventa quello di far emergere una figura di uomo che rappresenti un esempio.



Dall’8 al 18 novembre 2015, campagna solidale di Fondazione Doppia Difesa Onlus: sensibilizzazione, sostegno e tutela per prevenire e combattere la violenza.

DONA ANCHE TU AL 45506


ROMA-MILANO, novembre 2015

Dall’8 al 18 novembre 2015 è possibile aiutare Fondazione Doppia Difesa Onlus – che offre sostegno e tutela alle vittime di violenza – partecipando alla campagna di raccolta fondi tramite Numero Solidale: basta inviare un sms solidale al numero 45506 da tutti i cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile e CoopVoce, o chiamare lo stesso numero 45506 da rete fissa Vodafone, TWT, Infostrada e Fastweb.

Le donazioni – del valore di 2 € per ciascun sms inviato da cellulari, di 2 € per ciascuna chiamata da rete fissa Vodafone e TWT, di 2/5 € per ciascuna chiamata da rete fissa Infostrada e Fastweb – saranno impiegate per sostenere le attività progettuali della Fondazione: consulenza e assistenza legale e psicologica alle vittime di violenza, sensibilizzazione dell’opinione pubblica.

“Dopo il successo del 2014,” dicono Giulia Bongiorno e Michelle Hunziker, fondatrici di Doppia Difesa Onlus, “anche per la campagna solidale 2015 abbiamo scelto Rai Cinema e la One More Pictures: quest’anno abbiamo realizzato tre spot che richiamano l’attenzione su una forma di violenza troppo spesso trascurata, quella di cui sono vittime i figli nell’ambito di separazioni conflittuali. Purtroppo, infatti, in queste circostanze molte volte i bambini sono strumentalizzati da un genitore ai danni dell’altro: questo fenomeno – definito “alienazione parentale” – vede come genitore alienato non solo il padre, ma spesso anche la madre. Riteniamo fondamentale far capire che i bambini vengono prima di tutto: noi abbiamo il dovere di tutelarli, e loro hanno il diritto di essere tutelati. Anche quest’anno abbiamo voluto lanciare un messaggio positivo, che andasse oltre il dolore e la sofferenza: abbiamo mostrato come i conflitti tra ex possano essere superati facendo prevalere la volontà di assicurare ai figli un sano rapporto di crescita con entrambi i genitori, fondamentale per il loro equilibrio psicologico. L’interesse dei minori deve’essere sempre al primo posto, sempre e comunque, anche in caso di gravi contrasti e di profonde divergenze. Speriamo, con questa campagna, di riuscire a trasmettere dei modelli in grado di stimolare comportamenti positivi e responsabili verso i figli e di favorire il dialogo tra ex come unico strumento per giungere a soluzioni pacifiche e condivise”.

Fondazione Doppia Difesa Onlus ringrazia tutti per lo straordinario lavoro svolto e quanti – tv, stampa e radio – hanno contribuito alla comunicazione della campagna.

Cast:

Ambra Angiolini, Raoul Bova, Chiara Francini, Milena Mancini, Vinicio Marchioni, Nick Nicolosi Andrea Osvart, Rolando Ravello; Penelope Bellia, Alessandro Buccili e Giulia De Felici.

Prodotto da Manuela Cacciamani.
Scritto e diretto da Gabriele Pignotta.

Una produzione One More Pictures e Rai Cinema, in collaborazione con K + Film e Cannizzo Produzioni.

Rational degli spot:

Una bella giornata

L’elemento caratterizzante dell’alienazione parentale è il tentativo da parte di uno dei due genitori di mettere il figlio contro l’ex coniuge. In questo episodio – in cui i genitori sono interpretati da Raul Bova e Andrea Osvart – al padre viene negata la possibilità di scegliere come trascorrere il suo tempo con il figlio Pietro. La situazione si risolve con un compromesso e il finale offre una possibilità di ripensamento che porta il genitore alienante, in questo caso la madre, ad assumere un atteggiamento positivo e corretto nei confronti del figlio.

Il colloquio

La scuola e l’educazione dei figli sono spesso oggetto di scontri violenti tra ex coniugi; è proprio questa situazione il fuoco dell’episodio che vede protagonisti Chiara Francini e Rolando Ravello, genitori in contrasto davanti a un’insegnante – Milena Mancini – preoccupata per la piccola Carlotta, sempre più chiusa e infelice. Nel finale dell’episodio si assiste alla “redenzione” dei genitori, che offre agli spettatori una prospettiva di cambiamento indispensabile per il benessere dei figli.

I turni per stare con lei

L’affidamento e la gestione del tempo da passare con i figli sono tra gli aspetti più difficili da governare in una separazione conflittuale. Questo episodio, che vede protagonisti Ambra Angiolini e Vinicio Marchioni nei panni di due ex, racconta come spesso i bisogni dei bambini – e persino i loro diritti – siano trascurati per effetto delle incomprensioni e dei litigi tra genitori. Il finale racconta un’altra storia: quella in cui trionfa il sorriso della piccola Marta, salvaguardato da entrambi genitori come il dono più prezioso.

Fondazione Doppia Difesa Onlus

Attraverso uno staff di avvocati e psicologi, la Fondazione offre sostegno e tutela alle vittime di discriminazioni, abusi, violenze; svolge inoltre attività di sensibilizzazione dell’opinione pubblica. Con questa campagna, sostenuta dal numero solidale, intende raccogliere fondi per finanziare le sue attività progettuali. Per ulteriori informazioni: www.doppiadifesa.it

inFocus

Pages

AAA cercasi…

Piccolo Sole ONLUS ha quale fine la organizzazione di una casa famiglia per bambini in affido ai servizi sociali. Bambini senza una vera famiglia e senza una casa. Per regalare loro un sogno una casa cerchiamo, e ne abbiamo urgentemente bisogno. Quattro mura, un appartamento, dove poter ospitare fino a 10 bambini, e gli operatori che si sono resi disponibili ad occuparsene.
Chi ci aiuta a trovare questo immobile?
Lo cerchiamo a Roma, meglio se nella parte di Roma nota come "Roma Nord", dove molti degli operatori che si dedicheranno a Piccolo Sole gia' lavorano. Servono non meno di 150 mq, e li cerchiamo in comodato, o ad un canone ovviamente il piu' basso possibile.
Per dare una speranza a questi bambini, ci aiuti?

Scrivici qui

Il Piccolo SOLE ONLUS