Uscire dalla violenza

Uscire da una situazione di violenza può essere estremamente difficile. Molte delle vittime affermano di sentirsi assolutamente impotenti e di non vedere alcun tipo di soluzione al proprio problema.É anzitutto importante modificare alcuni degli stereotipi maggiormente diffusi riguardo tale fenomeno:

  • La violenza non riguarda soltanto le classi sociali svantaggiate o emarginate: è un fenomeno trasversale, che non risparmia nessun ceto;
  • La violenza non è mai accettabile: alcune persone tendono infatti a giustificare gli abusi di cui sono vittima o addirittura a credere di meritarsi in qualche modo ciò che stanno subendo;
  • La violenza non colpisce le persone deboli: nella maggior parte dei casi, le persone coinvolte possiedono ottime risorse, che faticano però a riconoscere e ad utilizzare;
  • La violenza non si risolve nelle mura di casa.

Il primo passo importante e non scontato è di riconoscere di essere vittima di una situazione di violenza ed accettare i vissuti e le emozioni negative che ne derivano. In secondo luogo, è necessario comprendere come la richiesta di aiuto non rappresenti un segnale di incapacità o debolezza, bensì un’opportunità di confrontarsi con esperti in grado di indirizzare, di valorizzare le risorse individuali e di rendere la persona in grado di individuare strategie funzionali per fronteggiare non solo la situazione attuale ma anche il proprio futuro.

Pages