Sensibilizzazione

Come previsto dallo statuto, Doppia Difesa nasce con l’obiettivo di accendere i riflettori su discriminazioni, abusi e violenze.
Dieci anni fa, la violenza contro le donne non riceveva l’attenzione mediatica di oggi e il reato di stalking nemmeno esisteva!

Oggi sono ancora tante le donne che, dopo aver subìto violenza, si colpevolizzano e credono di essersela meritata.

Vogliamo promuovere l’uguaglianza, la difesa dei diritti fondamentali e il rafforzamento del ruolo delle donne, in ogni contesto: la violenza nasce infatti anche dalla discriminazione.

Ecco perché le attività di comunicazione sono una delle finalità primarie del nostro impegno rivolto alla comunità e alle istituzioni, un impegno portato avanti attraverso campagne sociali, articoli di stampa, rubriche tematiche, interventi pubblici.

Campagne

campagna

ASPETTANDO SI RISCHIA LA VITA. È TEMPO DI AGIRE

campagna solidale 3 - 17 dicembre 2017

campagna

UCCISA IN ATTESA DI GIUDIZIO

campagna sociale 2 novembre 2017

campagna

CHIEDIAMO PRIORITÀ ASSOLUTA ALLE DENUNCE DI VIOLENZA #codicerosso

campagna sociale 25 settembre 2017

campagna

LA TUA VITA NON È UN GIOCO

campagna solidale 29 - 30 ottobre 2016

campagna

STOP AL FEMMINICIDIO

campagna solidale 1 - 20 ottobre 2016

campagna

L’AMORE CHE VORREI

campagna sociale 5 settembre 2016

campagna

ANCORA UN’ALTRA STORIA

campagna solidale 8 - 18 novembre 2015

campagna

RACCONTA UN’ALTRA STORIA

campagna solidale  8 - 22 novembre 2014

campagna

DEVI SOLO DIRE: “BASTA!”. TI DIFENDIAMO NOI CON DOPPIA DIFESA

campagna solidale 23 febbraio - 9 marzo 2014

proposte

Dalla sua costituzione a oggi, Doppia Difesa si è sempre impegnata nel sollecitare l’adozione di nuove leggi o l’evoluzione delle leggi esistenti, per contrastare efficacemente le diverse forme di violenza.

Proposta c.d. codice rosso

Modifiche al Codice di procedura penale: disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere.

Abuso delle relazioni familiari o affido

Disposizioni penali in tema di abuso delle relazioni familiari o di affido.

Stipendio antiviolenza

Aggravante del femminicidio

Proposta di legge n. 5579 del 15.11.2012

Aggravante del femminicidio

Nota esplicativa

ATTIVITÀ IN FAVORE DELLE VITTIME


PRIMO CONTATTO E ACCOGLIENZA
L’attività di primo contatto/accoglienza consiste nella telefonata che segue la ricezione dell’e-mail della vittima.
È un colloquio preliminare in cui vengono raccolte informazioni aggiuntive per una disamina del caso, allo scopo di comprendere il tipo di problema/bisogno cui rispondere con la successiva attività di consulenza e/o assistenza legale e/o psicologica.

 

ATTIVITÀ LEGALE
Doppia Difesa offre gratuitamente alle vittime consulenza e assistenza legale.

L’attività di consulenza legale penale e/o civile viene prestata da avvocati che collaborano con la Fondazione.
Essi offrono telefonicamente un orientamento legale in merito alle casistiche concrete prospettate: violenza sessuale, maltrattamenti, atti persecutori, violazione degli obblighi di assistenza familiare, separazioni personali e regolamentazione delle relazioni genitori/figli in contesti familiari violenti.
I legali della Fondazione valutano i casi per inquadrare giuridicamente la vicenda e prospettare le possibili azioni a tutela dei diritti dell’interessato/a.
L’assistenza legale nel percorso giurisdizionale intrapreso dalla vittima consiste nell’assicurare le prestazioni necessarie presso le Autorità giudiziarie di volta in volta competenti, nei vari gradi di giudizio e sempre senza oneri.
Le richieste di assistenza giudiziale penale e/o civile da parte delle vittime sono valutate caso per caso dalla Fondazione, nel rispetto delle finalità e attività statutarie.
Secondo il Codice di deontologia forense, per i legali della Fondazione Doppia Difesa non è possibile svolgere alcuna attività di consulenza e/o assistenza in presenza di incarichi già conferiti ad altri avvocati.

 

ATTIVITÀ PSICOLOGICA
Doppia Difesa offre gratuitamente alle vittime consulenza e assistenza psicologica.

L’attività di consulenza e assistenza psicologica viene prestata da psicologi che collaborano con la Fondazione.
Essi offrono telefonicamente il sostegno psicologico necessario per il caso concreto. Attraverso la consulenza, la vittima può iniziare un percorso di recupero, lavorando sull’autostima e sul senso di autoefficacia, per rendersi autonoma e indipendente.

L’attività di assistenza/sostegno psicologico consiste in percorsi terapeutici con presa in carico delle vittime a tempo determinato e con un numero di incontri stabilito.
L’intervento consiste nell’accompagnare la vittima lungo un percorso di emancipazione dalla situazione di violenza, attraverso la conquista della consapevolezza di sé e il riconoscimento della violenza, rispetto alla quale si sono sviluppate un’abitudine e una sorta di tolleranza che impediscono di sottrarsi alla violenza stessa.

progetti

Negli anni, Doppia Difesa ha portato avanti le sue attività di sensibilizzazione della collettività e di sostegno diretto alle vittime di violenza anche attraverso iniziative in collaborazione con altri soggetti.

Progetti Realizzati

progetto

Dollar is (Street) Art for a cause

progetto La Street Art diventa “megafono”per attrarre l’attenzione su un problema che si tende a sottovalutare. Quattro noti street artists – Diamond, Opiemme, Pax Paloscia e Solo – hanno cre

progetto

#LOVYFighters

progetto La borsa Lovy e la T-shirt #LovyFighters diventano simbolo di lotta, sostegno e sensibilizzazione. Con la Lovy Bag e la T-shirt #LovyFighters è stato possibile contribuire all’impegno di Trussardi

progetto

Progetto Mimosa

progetto FARMACIE DI ROMA E MINISTERO DELLA SALUTE IN CAMPO CON IL PROGETTO “MIMOSA” Dare a tutte le donne che hanno subìto violenza fisica, psicologica o economica, l’aiuto necessario per tornare a viv

progetto

Combatti la violenza

progetto La violenza contro le donne è un fenomeno gravissimo che non si è riusciti ad arginare nemmeno con le più recenti normative in materia. A giugno 2015 sono stati diffusi i dati della ricerca Istat,

progetto

Demetra

progetto Combattere la violenza significa anche agire sulle coscienze di chi ha sbagliato, stimolando e assecondando il bisogno di riparazione sociale nell’ambito di una concezione della giustizia intesa non

Segui
Doppia Difesa